Oggi è il 15/11/2019, 14:33

Regole del forum


Condividi



Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 
 Acqua ossigenata concentrata per ottenere candeggina delica 
Autore Messaggio
Avatar utente

Iscritto il: 01/10/2011, 18:45
Messaggi: 204
Località: Roma
Rispondi citando
Ho notato che sul forum manca completamente l’argomento candeggina delicata, ho riunito le risposte prese
su promiseland ma che erano sparse in mille mila topic diversi spero che vi sia utile.

USO DELL’ACQUA OSSIGENATA concentratra per ottenere “CANDEGGINA DELICATA”

La candeggina e candeggina delicata son due cose differenti, la prima è a base di ipoclorito di sodio, invece la candeggina delicata è perossido d idrogeno cioè acqua ossigenata.
Il nome candeggina delicata è solo il nome commerciale(= nome inventato x casalinghe)
Per preparare la candeggina delicata in casa bisogna partire dall’acqua ossigenata industriale
a 130 volumi (vecchio modo di indicarne la concentrazione)che è al 36%, mentre la candeggina delicata è al 7% .
Quindi si prenderanno 100 ml di acqua ossigenata 36% e si diluiranno con 400 ml di acqua distillata.
Così è già pronta ma si possono usare altre accortezze per stabilizzarla, con l’aggiunta di acido citrico.
Il fatto di non stabilizzarla con un pò di acido citrico potrebbe portarla più velocemente a decomporsi e appunto rilasciare ossigeno, quindi la bottiglia si gonfia e il potere igienizzante diminuisce.
Quanti grammi di acido citrico metti per ogni litro di acqua ossigenata già diluita al 7% per stabilizzarla?
2 cucchiani di acido citrico anidro per 2,5 l di acqua ossigenata al 7%.
A concentrazioni elevate, 130 volumi, bisogna maneggiarla con cura (guanti, occhiali) perchè è irritante e corrosiva.
Quindi la pericolosità sta nel "contatto" con la pelle e le mucose magari per schizzi accidentali. Però è considerato un prodotto ecocompatibile perchè dal suo uso non si ottengono residui pericolosi: l'acqua ossigenata si decompone semplicemente in acqua e ossigeno, quindi non mi preoccuperei per i danni da inalazione.
Ha molteplici usi nella pulizia della casa e della biancheria.

1)come bisogna diluirla per usarla nei lavaggi in lavatrice :
se ne devono usare 15 - 20 millilitri per ogni lavaggio diluita con semplice acqua fino a 100 ml

2)in quale fase del lavaggio in lavatrice bisogna immetterla
la metti nella vaschetta della candeggina e la lavatrice se la prende da sola.
Non tutte le lavatrici hanno questa vaschetta, quindi si può mettere la candeggina gentile in una pallina dosatrice e il detersivo in un’altra.

3) mettendo la candeggina autoprodotta con indumenti che hanno bottoni o cerniere di metallo la decompongo e quindi perdo la sua efficacia?
Se metti in ammollo allora il problema c'è, perché si lascia il tempo all'acqua ossigenata di venire drammaticamente decomposta dal potere catalizzante dei metalli. Oltretutto bottoni e cerniere si rovinano e quindi la frittata è piuttosto grande. In lavatrice, pur essendo consigliabile evitare, l'aggiunta di candeggina gentile non è un grossissimo problema.

4) Mi confermate che lavando a freddo non dovrebbe scolorire i capi scuri?
Confermo.

5) usando acqua ossigenata si hanno meno residui sui tessuti mentre il percarbonato qualche residuo lo può dare, anche sopra i 40°C il percarbonato può lasciare residui? E quali sarebbero le conseguenze?
Il percarbonato decomponendosi genera carbonato di sodio (soda solvay) che si fissa ai tessuti e quindi se non lo neutralizzi con un risciacquo a base di ammorbidente o acido citrico avrai un pH alcalino addosso alla pelle, che invece ha un pH acidulo. Non mi sembra una grande idea.

6) la durezza dell'acqua di lavaggio: influisce sul potere di smacchiare della candeggina delicata?
No

7) l'azione igienizzante di questa soluzione riesce ad eliminare nel bucato gli odori da proliferazione batterica?


8)per disinfettare il box doccia come bisogna diluirla?
soluzione al 5%

9) siccome la quantità che dovrei acquistare come confezione commerciale e di Kg 30, aprendo il contenitore una prima volta questa si deteriora? per quanto tempo resta attiva?
Anche per anni se la materia prima è di buona qualità.

10) La bottiglia acquistata ha il fondo rigonfio, vuol dire che ha perso in stabilità e/o non è ben conservata?
Devo farmela sostituire?

Sì! Si sta decomponendo. E quindi anche i 130 volumi sono diventati meno.

11) Qualcuno ha sperimentato qual è il tempo minimo di posa perché riesca a sbiancare superfici ammuffite?
Pochi minuti. In certi casi, ma dipende dalla concentrazione, la reazione è quasi istantanea.

12) per diluirla “è necessario usare guanti adatti” i comuni guanti da lavaggio piatti possono andare?
Sì, quelli sono guanti adatti.

13)Per sbiancare le fughe delle piastrelle, è possibile mescolarla con qualche sostanza che la addensi un po' senza comprometterne l'efficacia? Altrimenti scivola via troppo in fretta.
Bisogna aggiungere lo 0,2 - 0,3% di gomma xantana.

14) Si può usare anche per smacchiare il rivestimento in ceramica antiaderente delle pentole/padelle?


15) Si può usare anche per smacchiare tazze o piatti di porcellana bianchi capita che rimangano macchiati anche se lavati.
Si

16)posso comperare quella già stabilizzata dai parrucchieri a 30 vol?
Solo quella liquida, trasparente e non quella in crema.

17) per disinfettare frutta e verdura come devo fare?
Mettere un cucchiaio di prodotto a 7 volumi nella bacinella piena d'acqua, metterci i cibi per almeno mezz’ora, a questa concentrazione si può anche non risciacquare,
se si spruzza quella a 7 volumi direttamente sulla frutta bisogna risciacquare accuratamente.

18) per eliminare residui di pesticidi e quant'altro dagli alimenti è più efficace acqua ossigenata oppure il classico bicarbonato di sodio disciolto nell'acqua?
In realtà andrebbero bene entrambi ma con alcune differenze sostanziali.
Il bicarbonato crea un ambiente salino che aiuta ad allontanare i veleni depositati sulla frutta e la verdura ma il suo potenziale battericida è molto basso per non dire nullo. L'acqua ossigenata invece è efficace come battericida ma non è altrettanto potente per allontanare i pesticidi. Forse la soluzione migliore è iniziare con un bagno in bicarbonato seguito, senza cambiare l'acqua cioè con il bicarbonato ancora dentro, da acqua ossigenata. Si attende una ventina di minuti, si risciacqua ed il gioco è fatto.

19) usando lo spruzzino con candeggina gentile e acido citrico in bagno ci sono problemi per i rubinetti e le parti in metallo dello scarico?
Se le superfici che hai trattato resistono ai normali anticalcare presenti sul mercato certamente non subiranno danno con il tuo prodotto autoprodotto.

20)i sanitari vanno risciacquati?
Sì, vanno risciacquati e bene anche.

21) Come trasformare la candeggina delicata in un detergente più completo per i sanitari e per trattare i capi macchiati?
Un po' di tensioattivo in effetti aiuta molto perché permette alla candeggina di "penetrare" a fondo nelle fibre. Basta un pochino di lavapiatti eco e la cosa è risolta.
174 gr acqua ossigenata a 130 volumi
692 gr acqua distillata
50 gr acido citrico in cristalli
80 gr detersivo piatti
4 gr xanthana
Dosi per un litro di prodotto.


27/08/2012, 14:20
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 05/03/2012, 11:44
Messaggi: 416
Località: Napoli
Rispondi citando
Provo sicuramente a fare la candeggina delicata...chissà che non funzioni meglio sulle macchie dei capi bianchi. Poi provo anche il detergente per i sanitari.
Se la stabilizzo con acido citrico, più o meno quanto dura?
Solo 15-20 ml sono sufficienti per smacchiare le tovaglie e i canovacci?

Scusami per le tante domande, ma vorrei finalmente trovare una soluzione per le macchie... :roll:

Grazie,
Giovi


27/08/2012, 17:24
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 01/10/2011, 18:45
Messaggi: 204
Località: Roma
Rispondi citando
Personalmente uso il "detergente completo" per pulire bagno, cucina e a volte
anche per i pavimenti.
Faccio un'unica bottiglia, quando mi serve per i panni pretratto solo la macchia versandone
un pochino e strofinando, ma come ho scritto è l'alternativa "leggera" al percarbonato
quindi solo per i delicati colorati.
Per quanto riguarda la durata non saprei dirti, io ne faccio sempre un litro e non mi è mai successo nulla,
magari la prima volta fanne di meno così se non lo consumi non lo butti.


27/08/2012, 18:17
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 05/03/2012, 11:44
Messaggi: 416
Località: Napoli
Rispondi citando
Grazie ancora...
:D Giovi


28/08/2012, 6:12
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 20/06/2011, 22:07
Messaggi: 283
Località: bologna
Rispondi citando
dove se compra l'acqua ossigenata? grazie


13/10/2012, 9:43
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 01/10/2011, 18:45
Messaggi: 204
Località: Roma
Rispondi citando
Io l'ho trovata da un ferramenta ben fornito,
ma ho letto che si può trovare anche nei
negozi di prodotti per il restauro è usata per sbiancare
il legno.
Io l'ho pagata circa 3.5 per un litro,
sentivo di ragazze che l'hanno ordinata in farmacia
per 10 euro al litro, ma mi sembra un furto.


13/10/2012, 12:09
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 28/10/2013, 12:13
Messaggi: 39
Località: milano
Rispondi citando
non vorrei dire una fesseria, ma io l'ho comprata al supermercato, nel formato piccolo. ;)


21/11/2013, 20:18
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 7 messaggi ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by STSoftware. Hosted by MondoWeb