Oggi è il 25/02/2020, 21:46

Regole del forum


Condividi



Rispondi all’argomento  [ 25 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
 CREMA DI SAPONE MARSIGLIA PER LAVATRICE 
Autore Messaggio
Avatar utente

Iscritto il: 14/06/2011, 14:26
Messaggi: 2340
Rispondi citando
Questa ricetta è ispirata a con leggere modifiche a :http://www.lareginadelsapone.com/2010/09/crema-di-sapone-per-lavatrice.html

CREMA DI SAPONE PER LAVATRICE

600 gr. Sapone vegetale di Marsiglia
4 litri di acqua di rubinetto
60 gr. Di bicarbonato di sodio
100 gr. Di soda solvay


Tagliare il sapone in scaglie o grattugiarlo e metterlo in una grossa pentola con un litro e mezzo d’acqua di rubinetto. Scaldare a fuoco molto basso e far sciogliere tutto il sapone per bene, portare ad ebollizione, a questo punto, sempre a fuoco basso, aggiungere la soda solvay e mescolando farla sciogliere bene.
Continuare sempre a mescolare bene e aggiungere il bicarbonato. Quando il bicarbonato è tutto sciolto, aggiungere altri 1 litro e mezzo di acqua e mescolare bene tutto. Riportare ad ebollizione.
Spegnere e lasciare a riposare per una notte.

Il giorno dopo il sapone si sarà di nuovo solidificato. Romperlo con un cucchiaio e versare un altro litro d’acqua. Dare una prima mescolata con un mestolo di legno e poi proseguire con il mixer ad immersione. Si formerà una bella crema densa, simile ad un gelato.

Mettere la crema in dei contenitori a bocca larga per poterlo prelevare. Nei giorni successivi la crema si addenserà un po’.

USO :
la crema si usa così com’è e si mette in un vasetto di yogurt da collocare direttamente nel cestello della lavatrice, prima di infilare i panni.
La temperatura dev’essere di almeno 50°C. Per capi bianchi e particolarmente sporchi si può aggiungere al lavaggio 1 cucchiaio di percarbonato di sodio (da non confondere con il perborato di sodio che è molto inquinante). Va benissimo il DEXAL PIU’ BIANCO che vendono all’Eurospin, lo riconoscete è quello nel secchiello rosso ( è quello che costa meno e che si avvicina abbastanza ad una composizione accettabile ).Non esagerate mai con il percarbonato perchè, è vero che rende i capi più bianchi, ma è anche vero che li indurisce. Perciò usatelo con parsimonia......
Come ammorbidente mi trovo bene l’aceto, 100 ml di aceto bianco nella vaschetta dell’ammorbidente.

Secondo la mia personale esperienza questo tipo di detersivo va bene per i bianchi, ma non per gli scuri, perché se lo si usa a temperatura bassa può lasciare la scìa bianca.
Per i bianchi è ottimo.

Altrimenti una soluzione per poterlo utilizzare anche per i capi scuri è la seguente : prelevare la quantità di crema che occorre per fare una lavatrice, metterla a sciogliere in un pentolino con 150 ml di acqua. Mettere la soluzione sciolta e ancora calda così com’è in un vasetto di yogurt o nella pallina dosatrice ( se ce l'avete ) da collocare direttamente nel cestello della lavatrice, prima di infilare i panni. Nel caso di panni scuri non aggiungete il per carbonato di sodio.


Ultima modifica di alex66 il 22/11/2011, 22:27, modificato 1 volta in totale.



20/06/2011, 15:16
Profilo
.:|Site Admin|:.
.:|Site Admin|:.
Avatar utente

Iscritto il: 12/06/2011, 12:23
Messaggi: 7188
Località: Labico ROMA
Rispondi citando
L'odore di sudore va via benissimo anche con l'aceto. Lo metti abbondante sotto la zona ascellare delle magliette e lo lasci agire per un'oretta. Il bagno dopo sembra un'enoteca, ma funziona!! :mrgreen: :Yea:

_________________
ImmagineImmagine

COME PARTECIPARE AD UN ORDINE COLLETTIVO *** COME ORGANIZZARE UN ORDINE COLLETTIVO.


13/08/2011, 20:12
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 14/06/2011, 14:26
Messaggi: 2340
Rispondi citando
Amelia La Strega ha scritto:
L'odore di sudore va via benissimo anche con l'aceto. Lo metti abbondante sotto la zona ascellare delle magliette e lo lasci agire per un'oretta. Il bagno dopo sembra un'enoteca, ma funziona!! :mrgreen: :Yea:


ah ah ah !!!!!! :lol: :lol: :lol: per togliere l'odore di sodore bisogna ubriacarsi a tutti i costi!!!!!!!

la crema di marsiglia se gfatta secondo la ricetta non ingrigisce perchè contiene una piccola percentuale di sodina solvay che sbianca, inoltre unita al percarbonato di sodio sviluppa un ulteriore effetto sbiancante.
Alcuni dicono che il marsiglia rovina la lavatrice. La mia non si è rovinata, funziona perfettamente. Prima avevo una Indesit che è durata dieci anni ( l'ho cambiata perchè si era arruginita tutta fuori ma ancora funzionava bene ) e poveraccia aveva sopportato dieci anni di maldestri esperimenti spignattosi mal-riusciti.....Adesso ho un'Ariston che va da Dio :Yea:


18/08/2011, 11:01
Profilo
.:|Site Admin|:.
.:|Site Admin|:.
Avatar utente

Iscritto il: 12/06/2011, 12:23
Messaggi: 7188
Località: Labico ROMA
Rispondi citando
alex66 ha scritto:
ah ah ah !!!!!! :lol: :lol: :lol: per togliere l'odore di sodore bisogna ubriacarsi a tutti i costi!!!!!

Sì, e di brutto pure!!! Hahahahahah....

_________________
ImmagineImmagine

COME PARTECIPARE AD UN ORDINE COLLETTIVO *** COME ORGANIZZARE UN ORDINE COLLETTIVO.


18/08/2011, 11:35
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 14/09/2011, 15:30
Messaggi: 540
Località: Roma
Rispondi citando
Anch'io ho realizzato una crema sapone per il bucato, e la fonte è sempre della mitica Veggie. Ho scelto questa: http://www.lareginadelsapone.com/2010/0 ... trice.html
Qui di seguito ho copiaincollato le sue istruzioni, con mie aggiunte davvero minime.

SAPONE COMPLETO PER LAVATRICE ALGA
Ingredienti:
4 panetti da 500 gr. di sapone Alga
300 gr. di bicarbonato
250 gr. di fecola di patate
200 gr. di soda Solvay
2,8 litri di acqua di rubinetto
Preparazione:
In una pentola mooolto capiente (la Nostra consiglia da 7 litri) mettere la soda e l'acqua. Iniziare a scaldare e girare con un cucchiaio di legno (o di plastica).
Quando la soda è sciolta o quasi aggiungere il sapone tagliato a fette di un paio di centimetri, meglio ancora: io ho fatto dei cubetti, per facilitare lo scioglimento. Portare ad ebollizione girando ogni tanto. Quando inizia a bollire o quasi, spegnere e coprire. Aspettare un paio d'ore e ogni tanto verificare se il sapone si è sciolto. Nel mio caso il sapone era completamente sciolto al termine di questa operazione. Se però trascorse le 2 ore ci sono ancora dei pezzi interi, riaccendere il fornello e portare nuovamente quasi ad ebollizione. Poi spegnere, coprire ed attendere fino a quando finalmente il sapone non si sarà completamente sciolto.
Quando il sapone sarà sciolto si può inglobare l'amido. Per fare ciò se il sapone si è completamente raffreddato è necessario scaldarlo fino a che sia caldo, ma non bollente, ricordarsi di spegnere il fornello prima di andare avanti.
Versare l'amido nel sapone e aiutandosi con un frullatore ad immersione cercare di scioglierlo bene. Quando non ci sono più grumi versarlo nel secchio preparato in precedenza.
Prendere il bicarbonato già pesato e versarlo poco alla volta nel sapone. Man mano che si versa girare con il cucchiaio di legno (o di plastica). Mentre si versa si vedrà una leggera azione effervescente, è tutto normale. Quando il bicarbonato sarà stato inglobato del tutto, si può mettere il coperchio sul secchio ed attendere che si raffreddi completamente.
Ogni tanto riaprire e girare per evitare che il bicarbonato si depositi sul fondo. Fino a questo punto il sapone sembrerà ancora molto liquido, ma appena si raffredderà completamente diventerà una pasta.
Mentre solidifica è bene girarlo con il cucchiaio per evitare che diventi un blocco uniforme.
Bisogna invece romperlo e "tagliarlo" (con il cucchiaio) come si fa per rompere la cagliata del formaggio per avere l'effetto crema densa che si sbriciola.
Quando il sapone è pronto chiudere il secchiello per evitare che con il passare dei giorni il prodotto si asciughi.
Uso:
Riempire una pallina da bucato con circa 200/250 ml di pasta di sapone (questa dovrebbe essere la capacità massima della pallina) e metterla nel cestello insieme al bucato. Si può rinforzare aggiungendo come additivo 1 cucchiaio di percarbonato.

Le mie considerazioni:
Il sapone si è addensato dopo circa 12 ore, inutile quindi stare lì ogni 5 minuti a girare. Si addensa col freddo.
La prossima volta aggiungerò l'amido miscelandolo con un pò di prodotto per volta, perché mettendolo tutto insieme nel pentolone secondo me vengono più grumi.
Non avevo la minima idea di quanto prodotto finale avrei ottenuto, pensavo sui 3kg, quindi ho addizionato il mio detersivo con o.e. per quella quantità: 5ml per kg = 22 gtt... Invece mi sono venuti ben 4kg e 250g.
Ho una pallina dosatrice che conservo con cura da anni, altrimenti la Veggie consiglia qualsiasi recipiente in plastica resistente al calore, tipo metà delle uova in plastica che si trovano nelle uova di cioccolato a pasqua. Altrimenti segnalo che sul sito Macrolibrarsi (se magari dovete acquistare dei libri) le trovate in vendita per 0,65€.
Dimenticavo: io ho usato acqua demineralizzata.
Al momento uso questo detersivo così: peso 200g ed in un contenitore aggiungo 2 cucchiai di anticalcare in polvere della Ecor e 1 cucchiaio di percarbonato. Mischio il tutto amalgamando ben bene con un cucchiaio e poi inseririsco nella pallina.
Avanza sempre un pochino di prodotto: lo sto raccogliendo in un barattolino in vetro per usarlo in futuro come già pronto. ;)
Ancora: se volete posto delle immagini...

_________________
Regole generali
Cosa è un avatar e come personalizzarlo


13/01/2012, 18:08
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 29/12/2011, 19:38
Messaggi: 808
Località: Roma
Rispondi citando
alex66 ha scritto:
Alcuni dicono che il marsiglia rovina la lavatrice.


Io avevo letto su Promiseland che l'aceto rovina la lavatrice, meglio usare il citrico.
Più che altro il problema di usare il sapone di marsiglia in lavatrice è che lava poco: il sapone reagisce con i sali presenti nell'acqua (qui a Roma è una tragedia) e forma quel deposito untuoso e grigietto che rimane sulla vasca quando lo si usa per lavarsi (io le prime volte che lo vedevo pensavo fosse lo sporco che avevo addosso: una vergogna! :shock: ). Insomma reagendo in particolare con calcio e magnesio si forma un nuovo sale che non lava un cavoletto, ma zozza ancora di più i panni perché aderisce alle fibre e le sbianca.
Se vi interessa cerco il topic su Promiseland
(non volevo fare la guastafeste, anche a me piacciono tanto le ricette di Veggie :oops: )


13/01/2012, 21:54
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 14/09/2011, 15:30
Messaggi: 540
Località: Roma
Rispondi citando
Io per le prossime ricette mi sto organizzando per fare il sodio citrato come sequestrante.
Da qui

Altrimenti lo si trova già pronto in commercio. Infatti per cominciare lo ordinerò sul sito dove sto organizzando una spedizione.
Come tutte ormai saprete al momento non ho bilance di precisione, da qui la mia scelta di partire con questo tipo di ricette.
Già so che dovrò fare un ciclo di pulizia per le tubature ogni tot con aceto o citrico... ed a proposito: leggo spesso che viene consigliato circa una volta al mese. Qualcuna può indicarmi ogni quanti lavaggi? Perché sospetto il consiglio sia per un uso da famiglia, non da zitella single.

Invece per quanto riguarda l'uso dell'aceto come ammorbidente e le successive, immancabili, segnalazioni di discussioni su Promiseland, non mi pronuncio. Leggo solo che chi usa questo sistema ci si trova bene e possiede lavatrici pressochè sempiterne. Sicuramente lo testerò anch'io e valuterò, come sempre, con la mia esperienza diretta. :D

_________________
Regole generali
Cosa è un avatar e come personalizzarlo


Ultima modifica di Mimosa il 13/01/2012, 22:58, modificato 1 volta in totale.



13/01/2012, 22:31
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 29/12/2011, 19:38
Messaggi: 808
Località: Roma
Rispondi citando
Effettivamente non ho mai capito perchè l'aceto rovina le tubature di plastica e il citrico no, però mi sono fidata di Zago. Diciamo che se distruggo la lavatrice mia madre distrugge me (ultimo piano senza ascensore, dico solo questo).
Sei bravissima io il sodio citrato non l'ho ancora fatto (devo ancora comprare il citrico in quantità considerevoli, e se vado in farmacia mi sveno).
In caso su quale sito lo vendono?


13/01/2012, 22:37
Profilo
.:|Site Admin|:.
.:|Site Admin|:.
Avatar utente

Iscritto il: 12/06/2011, 12:23
Messaggi: 7188
Località: Labico ROMA
Rispondi citando
L'aceto come ammorbidente lo uso spesso anche io. Mi piace tanto.
Toglie tutti gli odori dai vestiti (come il sudore ad esempio), lascia i capi morbidi e la lavatrice dopo è bella pulita e odora di pulito :D

_________________
ImmagineImmagine

COME PARTECIPARE AD UN ORDINE COLLETTIVO *** COME ORGANIZZARE UN ORDINE COLLETTIVO.


13/01/2012, 22:40
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 29/12/2011, 19:38
Messaggi: 808
Località: Roma
Rispondi citando
Ecco, dillo a mia madre che sente mistici odori di ubriacone sui suoi pigiami quando li lavo io (ma secondo me si è convinta lei, ho smesso di usare l'aceto e ce li sente comunque). E' dixan-dipendente, ecco qual è il problema.
Quindi l'aceto non vi ha fuso la lavatrice, buono a sapersi!


13/01/2012, 22:42
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 25 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by STSoftware. Hosted by MondoWeb