Oggi è il 11/11/2019, 23:12

Regole del forum


Condividi



Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 
 FONDERE E RILAVORARE IL SAPONE 
Autore Messaggio
Avatar utente

Iscritto il: 14/06/2011, 14:26
Messaggi: 2340
Rispondi citando
Il sapone fatto in casa a stagionatura finita può essere ri-lavorato.
Pertanto si può anche scegliere di fare in casa una BASE DI SAPONE SEMPLICE cioè bianca, senza profumazione e forme particolari, per poi modellarla, profumarla e colorarla a stagionatura avvenuta.
In questo caso la base bianca può essere messa in uno stampo unico e tagliata grossolanamente in semplici fette che poi saranno in seguito grattuggiate per la scioglitura.

A un sapone rilavorato si possono aggiungere oli nutrienti, profumi e coloranti e si può dare la forma che preferite rimettendolo in degli stampini dalla forma desiderata.
Inoltre con questo sistema si possono anche riutilizzare rimasugli di saponette e riconvertirli in una bella saponetta.

UTENSILI
• Una grattugia a buchi grandi oppure un coltellino o un pelapatate o un macinino per spezzettare il sapone o ridurlo in scaglie;
• Una o due pentole di acciaio inox oppure il micro-onde: dipende dal metodo di cottura che sceglierete
• Posate per dosare e un cucchiaio di legno ben pulito per mescolare;
• Stampini di tutti i tipi. Il sapone rilavorato non è caustico e possono essere utilizzati tutti i tipi di materiali anche se stampi flessibili e resistenti al calore sono comunque da preferire.

Ci sono tre metodi di cottura per sciogliere il sapone .
- cottura a bagnomaria, il metodo più semplice ma più noioso ( ci vuole da mezz’ora a un’ora perché il sapone si sciolga completamente)
- cottura diretta in una pentola antiaderente ( il sapone si scioglie subito ma tende a bruciarsi con estrema facilità e si rischia di dover buttare tutto, quindi si consiglia di scegliere questa modalità solo se si è estremamente accorte )
- cottura nel microonde


Tenete presente che il sapone ri-lavorato non si scioglie in forma liquida, ma sarà un composto di consistenza piuttosto dura, una crema molto pastosa e densa.

PROCEDIMENTO per il bagnomaria
• Sminuzzate il sapone
• Spruzzatelo con poca acqua o latte o infuso d'erbe e lasciatelo riposare per qualche ora o, meglio, per una notte : partite con qualche cucchiaio per ogni cento grammi di scaglie;
• Fate scaldare l'acqua per il bagnomaria e immergete la pentola del sapone. L'acqua deve sobbollire lentamente;
• Lasciate scaldare il sapone per almeno un'ora e controllate continuamente perchè non bruci. Se il sapone vi sembra troppo duro e denso aggiungete ancora un po’ d’ acqua
• Controllate che la consistenza del sapone sciolto sia cremosa e omogenea.
• Se la consistenza vi soddisfa, togliete il sapone dal fuoco e lasciatelo raffreddare per qualche minuto;
• Aggiungete oli nutrienti, oli essenziali, coloranti o additivi a vostro piacere;

PROCEDIMENTO cottura in pentola
• Sminuzzate il sapone
• Spruzzatelo con poca acqua o latte o infuso d'erbe e lasciatelo riposare per qualche ora o, meglio, per una notte : partite con qualche cucchiaio per ogni cento grammi di scaglie;
• mettete il sapone in una pentola antiaderente e aggiungete un altro paio di cucchiai di acqua. Se non avete messo latte, potete aggiungere anche del succo di limone che aiuta le scaglie di sapone a legarsi fra loro ( in genere per 250 gr. di scaglie serve il succo di un limone ). Il fuoco dev’essere bassissimo. Ogni tanto togliete per qualche secondo la pentola dal fuoco se vi sembra che il sapone si stia attacando. Mescolate continuamente. Quando il sapone è molto caldo, prendete il mixer elettrico e frullate per scioglierlo completamente. Se vi sembra che occorra, aggiungete ancora un goccino di liquido.

PROCEDIMENTO cottura nel microonde
• Sminuzzate il sapone
• Spruzzatelo con poca acqua o latte o infuso d'erbe e lasciatelo riposare per qualche ora o, meglio, per una notte : partite con qualche cucchiaio per ogni cento grammi di scaglie;
• mettete il sapone in recipiente di vetro e aggiungete un altro paio di cucchiai di acqua o latte. Regolate il microonde a potenza 600 watt, accendete per 30 sec., osservate il risultato, mescolate il composto e rimettete in forno per altri 30 sec. Rimescolate, rimettete per altri 30 sec. E continuate ancora così finchè non vi sembra che abbia raggiunto la consistenza desiderata.

TRASFERIMENTO NEGLI STAMPI
• Una volta sciolto, trasferite il sapone in uno stampo con un cucchiaio leggermente unto d’olio per livellare meglio, e cercate di livellarlo bene perchè prenda una forma omogenea; mettete lo stampo in frigo per 24 ore, oppure nel congelator ma per non più di mezz'ora 8 e solo se siete sicure di non scordarvelo lì dentro )
• Lasciate asciugare il sapone per qualche giorno quindi toglietelo dallo stampo e fatelo ancora asciugare un poco.
• I saponi rilavorati si possono usare subito senza bisogno di stagionatura.

(questo testo è frutto di una mia ricerca e sintesi sull'argomento basata sia sulla mia PERSONALE esperienza che su più fonti, sia letterarie, che informatiche che di natura audiovisiva, ritengo pertanto inutile nonchè ridondante citarle tutte)


Ultima modifica di alex66 il 22/09/2011, 15:31, modificato 2 volte in totale.



02/09/2011, 11:12
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 14/06/2011, 14:26
Messaggi: 2340
Rispondi citando
DA "SAI COSA TI SPALMI" ricette per sapone rilavorato :

Scrub della foresta
Elimina le cellule morte e tonifica come una passeggiata nel bosco!
due cucchiai di lenticchie macinate grossolanamente
due cucchiai di semi di lino tritati
un cucchiaio di semi di finocchio tritati
un cucchiaio di zucchero di canna
un cucchiaino di olio di cipresso
un cucchiaino di olio di pino
un cucchiaino di zenzero
poca acqua per impastare
colorante verde

Musino di fata
Fatene piccoli saponcini per il viso,è delicatissimo!
Due cucchiai di boccioli di rosa tritati
un cucchiaino di noce moscata
un cucchiaio di olio di mandorle
un cucchiaino di olio essenziale di rosa
un po' di colorante rosa

Coccolone
questo è il classico sapone che viene voglia di mangiare:guardate cosa c'è dentro!E' molto nutriente(non nel senso che si mangia,ripeto..)
tre cucchiai di cocco secco grattuggiato
un cucchiaio di miele liquido d'acacia
un cucchiaio di yogurt bianco
mezza fiala di estratto di vaniglia
qualche goccia di olio essenziale di ylang ylang
qualche goccia di olio essenziale di gardenia

Sapone lunare
E veniamo a un sapone rituale:l'ideale prima di festeggiare un Esbat.
un cucchiaio di brillantini d'argento(come quelli che si trovano nei gel cosmetici,si trovano sfusi nei negozi di forniture per parrucchieri o in cartoleria(ma quelli sono più grossi e vanno sotto il nome di porporina)
Un cucchiaio di olio di jojoba o mandorle dolci
un cucchiaino di olio di sandalo
mezzo cucchiaino di olio di limone
mezzo cucchiaino di olio di gelsomino.
colorante lilla(ma una mia amica ne ha ricavato delle falci di luna bellissime colorandole con colorante alimentare nero!)

Sapone solare
Ogni volta che avete bisogno di attingere alle energie del Dio
una tazzina di succo d'arancia
un cucchiaio di zenzero in polvere
un cucchiaio di cannella in polvere
un cucchiaino di chiodi di garofano sminuzzati(io li faccio bollire qualche minuto nel succo d'arancia,così il profumo si sparge meglio.
un cucchiaino di olio essenziale di neroli
colorante arancione

Sapone lavaviatutto
Questo sapone è incredibilemnte efficace nell'eliminare qualunque sentimento negativo:lasciate che rabbia,paura e tristezza scivolino giù nello scarico della vasca,lavaviatutto rimuove tutti i cattivi pensieri e vi sentirete subito meglio!(io l'ho fatto a forma di squalo,è cattivissimo!)Non dimenticate di visualizzare tutte queste porcherie che se ne vanno terrorizzate.
Un cucchiaio di olio di mandorle
un cucchiaino di olio di incenso
un cucchiaino di olio di alloro
10 gocce di olio di gelsomino
qualche goccia del colore che preferite.

Nano sabbiolino
yaaawwnn..questo è l'ideale per il bagnetto prima di andare a dormire e contiene anche un potente scaccia incubi!
una tazzina di infuso concentrato di erba luigia
due cucchiai dell'erba luigia che avete usato per l'infuso
un cucchiaio di lavanda sminuzzata
due cucchiaini di olio di mandorle
una bustina di camomilla
un cucchiaino di olio essenziale di lavanda
colorante lilla.
Fate una palla e chiudetela in un tulle che legherete con un nastro per appenderlo


02/09/2011, 11:20
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 28/02/2012, 12:49
Messaggi: 138
Località: Quartu Sant'Elena - Cagliari
Rispondi citando
ciao!!! :D :D :D che tipo di acqua consigli??????

_________________
PaIdEIa


21/04/2012, 12:16
Profilo
.:|Site Admin|:.
.:|Site Admin|:.
Avatar utente

Iscritto il: 12/06/2011, 12:23
Messaggi: 7188
Località: Labico ROMA
Rispondi citando
Hai già aperto una discussione al riguardo ;)

_________________
ImmagineImmagine

COME PARTECIPARE AD UN ORDINE COLLETTIVO *** COME ORGANIZZARE UN ORDINE COLLETTIVO.


21/04/2012, 12:59
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 28/02/2012, 12:49
Messaggi: 138
Località: Quartu Sant'Elena - Cagliari
Rispondi citando
ops scusami :oops: :oops:

_________________
PaIdEIa


21/04/2012, 13:33
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 18/06/2013, 13:56
Messaggi: 5
Località: Montecatini Terme (PT)
Rispondi citando
Scusate, ho letto lo scambio d'informazioni e mi è sorta spontanea una domanda: il sapone rilavorato, cioè grattugiato finemente e sciolto a bagnomaria, nonchè colorato e profumato a piacere e rimesso in stampi più piccoli e carini, dopo quanto tempo è utilizzabile?
Grazie in anticipo a chi avrà voglia di rispondere,
Giulia


24/06/2013, 15:58
Profilo
.:|Site Admin|:.
.:|Site Admin|:.
Avatar utente

Iscritto il: 12/06/2011, 12:23
Messaggi: 7188
Località: Labico ROMA
Rispondi citando
Dipende. Se rilavori un sapone già stagionato almeno da 4/5 settimane lo puoi usare subito, in caso contrario no. Non è che rilavorarlo moltiplica la stagionatura.
E comunque, per prudenza e per una buona resa del prodotto finale, è sempre meglio rilavorare un sapone già stagionato e in quel caso io ti consiglio di lasciarlo riposare almeno un paio di settimane come minimo per farlo asciugare bene ;)

_________________
ImmagineImmagine

COME PARTECIPARE AD UN ORDINE COLLETTIVO *** COME ORGANIZZARE UN ORDINE COLLETTIVO.


04/07/2013, 11:43
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 7 messaggi ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by STSoftware. Hosted by MondoWeb