PROBLEMI COMUNI NEL FARE IL SAPONE- SOLUZIONI

RICETTE, CONSIGLI E DOMANDE SULLA CREAZIONE DEL SAPONE FATTO IN CASA

Moderatori: quana, Sara79

Regole del forum
Condividi
Rispondi
Avatar utente
alex66
Messaggi: 2340
Iscritto il: 14/06/2011, 13:26

PROBLEMI COMUNI NEL FARE IL SAPONE- SOLUZIONI

Messaggio da alex66 »

COME RIMEDIARE DAVANTI AI PROBLEMI COMUNI
http://ivaliani.altervista.org/sapone.htm

La mistura di grassi e soda non fa il nastro
Si è usata troppa acqua oppure una quantità insufficiente di soda. Ricontrollare le dosi.
Un'alta percentuale di oli insaturi (quelli liquidi a temperatura ambiente) allunga i tempi per arrivare al nastro. L'uso del frullatore ad immersione può eliminare questo inconveniente.
a) Nel sapone finito ci sono grumi bianchi e duri. Oppure il sapone è duro, brillante e molto friabile. Oppure contiene bolle di un liquido biancastro.
E' stata usata troppa soda e il sapone è caustico. Non va usato sulla pelle ma non buttatelo via. Macinato diventa un ottimo sapone per il bucato.
A causare la friabilità è anche un'insufficiente quantità di liquido.
b) Il sapone si copre di polvere biancastra
Può dipendere dalla temperatura alla quale è stato versato nello stampo, oppure dall'azione di certi oli essenziali. E' del tutto innocua e basta raschiarla o lavarla via prima di utilizzare il sapone.
c)Il sapone arriva velocemente al nastro e si rapprende nella pentola(ammassamento)
Alcune fragranze che contengono alcool oppure certi oli essenziali (chiodi di garofano) provocano questo fenomeno. Il problema può essere causato inoltre da un'alta percentuale di grassi saturi (solidi a temperatura ambiente) nella ricetta. Anche l'olio di jojoba, se usato in percentuale superiore al 10%, può provocare l'ammassamento. Cercate di stendere il sapone nello stampo. Non sarà una bellezza ma si potrà usare.
d) Il sapone non esce dallo stampo
Mettere il sapone in freezer per qualche ora poi lasciatelo "scongelare" e riprovate a spingerlo fuori dallo stampo. I saponi ricchi di grassi saturi si attaccano più facilmente. Per evitare problemi non usate mai stampi di vetro o ceramica. Il sapone congelato tende a perdere l'intensità del profumo. e) Dopo le prime 24 ore il sapone si presenta "separato" con grasso che galleggia in superficie
E' stata usata troppa soda oppure il sapone è stato versato nello stampo prima che avesse raggiunto il nastro. La mistura potrebbe essere caustica e quindi ne è sconsigliato l'uso. La separazione può essere provocata anche da alcuni oli essenziali (arancio e agrumi in genere), in questo caso lo strato che galleggia è sottile e si riassorbirà naturalmente. In questo caso, il sapone può essere usato.
f) Il sapone non indurisce anche dopo diversi giorni, oppure si presenta viscido e spugnoso
Nella ricetta c'è troppa acqua oppure è stata usata una quantità di soda insufficiente. Alcuni oli (sesamo, oliva, mais...) se usati in elevate quantità possono dare luogo a saponi molli e viscidi. Lasciatelo asciugare per qualche settimana. Se il liquido si riassorbe può essere usato.
g) Il sapone presenta delle tracce biancastre che formano una sorta di disegno marmorizzato
La mistura di oli e soda non è stata mescolata in modo appropriato e forse miscelata ad una temperatura troppo bassa. A volte certi oli essenziali causano questo tipo di problema. Se le aree biancastre non sono un grumo brillante di soda, il sapone può essere usato. Alcuni grassi saturi, ad esempio il burro di karitè, possono provocare questa specie di "effetto-neve" nel sapone.
h) La miscela di grassi e soda tende a rapprendersi e a formare grumi
Può succedere quando si usa il latte o la miscela è stata fatta a temperatura molto alta. Mescolatela bene con il frullatore e preparatevi a versarla nello stampo non appena farà il nastro.
i)Il sapone perde il profumo
Conservate il sapone in scatole da scarpe o sacchi di carta non colorata. E' normale che il profumo evapori in parte dalla superficie ma basterà usarlo perché si sprigioni la fragranza. Il metodo del freezer per togliere dagli stampi i saponi "testardi" può influire sulla resa del profumo.

Avatar utente
daphne
Messaggi: 437
Iscritto il: 20/07/2011, 8:58
Località: Avellino

Re: PROBLEMI COMUNI NEL FARE IL SAPONE- SOLUZIONI

Messaggio da daphne »

Grazie Alex! :cuore: è molto utile questo post!Tantissime cose non le sapevo!! :D

Avatar utente
Nana_
Messaggi: 15
Iscritto il: 29/12/2011, 15:27
Località: Udine ( e padova )

Re: PROBLEMI COMUNI NEL FARE IL SAPONE- SOLUZIONI

Messaggio da Nana_ »

riguardo al punto g) --> ho osservato che questo effetto biancastro marmorizzato mi viene quando uso il miele nel sapone,in questo caso l'effetto si forma solo sulla superficie in altro della massa versata nello stampo. e' capitato anche a voi? forse non ho mescolato bene il miele al nastro..?

Avatar utente
quana
.::Moderatrice::.
.::Moderatrice::.
Messaggi: 2400
Iscritto il: 11/01/2012, 15:30
Località: Vignola Modena

Re: PROBLEMI COMUNI NEL FARE IL SAPONE- SOLUZIONI

Messaggio da quana »

Ciao Ragazze :cuore:
volevo chiedervi un consiglio...metà gennaio ho fatto il mio primo sapone metodo freddo con soda caustica....
Siamo a meta marzo mi sembra che si è stagionato abbastanza, infatti lo sto usando ma....e visido...molle...fa dei filoni mica piacevoli...sapete dirmi perchè?
Qualche consiglio...pensavo di rilavorarlo ma cosa posso mettere dentro per migliorarlo e perdere questo aspetto bavoso? :(
aiutooooo ...

Avatar utente
Esthel
Messaggi: 1414
Iscritto il: 07/07/2011, 10:05
Località: Terracina (LT)

Re: PROBLEMI COMUNI NEL FARE IL SAPONE- SOLUZIONI

Messaggio da Esthel »

Quana, apri un topic sul tuo sapone e metti la ricetta e magari qualche foto. Così non è facile aiutarti, anche se a naso suppongo che il problema sia nella formulazione ;)
Sarò assente per un certo periodo, causa trasloco

Moderatrice della sezione forum

COME ORGANIZZARE UN ORDINE COLLETTIVO
COME PARTECIPARE AD UN ORDINE COLLETTIVO

Avatar utente
Amelia La Strega
.:|Site Admin|:.
.:|Site Admin|:.
Messaggi: 7188
Iscritto il: 12/06/2011, 11:23
Località: Labico ROMA

Re: PROBLEMI COMUNI NEL FARE IL SAPONE- SOLUZIONI

Messaggio da Amelia La Strega »

La bava è normale che ci sia nei saponi artigianali, ma nel tuo caso forse hai usato una percentuale troppo alta di oli che danno sapone molle (ad esempio riso, ricino, girasole) e diminuito quelli che lo rendono duro (oliva, cocco, palma o strutto).
Sì, quana, apri una tua discussione e scrivici la ricetta che hai usato ;)

Avatar utente
quana
.::Moderatrice::.
.::Moderatrice::.
Messaggi: 2400
Iscritto il: 11/01/2012, 15:30
Località: Vignola Modena

Re: PROBLEMI COMUNI NEL FARE IL SAPONE- SOLUZIONI

Messaggio da quana »

avete ragione ho aperto nuovo topic ..
grazie

Rispondi
Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite