EMULSIONANTI IDROFILI E LIPOFILI: COME UTILIZZARLI?

LE NOZIONI BASE PER INIZIARE A SPIGNATTARE, GLI ERRORI E LE SOLUZIONI E INFO PER CHI E' ALLE PRIME ARMI

Moderatori: quana, Sara79

Regole del forum
Condividi
Rispondi
Avatar utente
Flavia
Messaggi: 910
Iscritto il: 30/09/2012, 7:27
Località: Latina
Contatta:

Re: EMULSIONANTI IDROFILI E LIPOFILI: COME UTILIZZARLI?

Messaggio da Flavia »

@Simona, grazie per il sostegno... Sono partita dalla famosa cascata di grassi, sono partita dall'idea che un buon gel faceva la differenza in una crema, sono partita dagli emulsionanti in B e dal fatto che bisognava sempre versare B in A e viceversa solo per il balsamo (e la cosa si giustificava su youtube dicendo che altrimenti ci sarebbero persi troppi grassi intorno al contenitore :? ).

Per mia fortuna sono una persona che si mette molto in discussione. E in questi ultimi mesi, man mano che invertivo o cambiavo un metodo, notavo delle differenze. Le ho praticate serenamente, come tu hai fatto con le fruste, senza chiedermi perchè e senza la voglia di voler dimostrare qualcosa: sapevo che era giusto il mio metodo e punto.

Grazie a un forum (dal quale per altro sono stata bannata proprio perchè notavo delle contraddizioni nelle loro ricette e nel loro modo di spiegare le cose) e ad alcuni video su youtube con pittoresce spiegazioni fantasiose, ho capito quanta confusione c'è in giro ed ho sentito l'esigenza di esprimere quanto notato fin'ora.

Credo che l'intelligenza delle persone sia proprio nel mettersi in discussione con la voglia di rivalutare concetti ed idee! Non credo sia una cosa molto intelligente dire: "quello che penso e dico io è legge perchè ho esperienza, perchè ho provato". Si può avere esperienza decennale ma se si continuano a fare sempre gli stessi errori questa esperienza sarà inutile e infruttifera. Si possono fare mille prove e test, ma se non si fanno con una conoscenza base e senza criterio logico si avranno dei risultati diversi senza capirne le giuste cause!

Purtroppo queste due figure (qualcuna relativa ai forum e qualcuna su youtube) hanno rovinato la giusta interpretazione dei libri. Con arroganza, prosopopea e affiancamento sono riuscite a spargere i loro concetti errati sull'argomento in tutto il web italiano! Dovremmo prendere esempio da forum e siti stranieri che sono mooooooooolto più avanti di noi e che a confronto queste tizie sembrano solo dei piccoli puntini insignificanti che sporcano il libro della conoscenza cosmetica!
*** "la bella di mamma" ha cambiato nome in Flavia! Così non mi chiamate più "la bella" per abbreviare :-P ***
Il mio Blog: Principesse allo specchio

Avatar utente
Lalla
Messaggi: 2316
Iscritto il: 21/09/2011, 13:19
Località: Gaiole in Chianti
Contatta:

Re: EMULSIONANTI IDROFILI E LIPOFILI: COME UTILIZZARLI?

Messaggio da Lalla »

Comunque ragazze a prescindere da ciò che viene detto sul web, che tra l'altro poco ci importa, andiamo avanti per fatti nostri seguendo la logica, la tecnica e la metodologia ufficiale di cui tanto si parla sui testi facendo differenze addirittura tra metodo continentale, metodo inglese e metodo galenico. Di nozioni ce ne stanno talmente tante che purtroppo, talune volte, non abbiamo neanche il tempo di metterci a studiare concretamente l'argomento, ma l'importante è già il fatto di essere riusciti a capire delle cose basilari per creare le giuste emulsioni.
Ieri per esempio sorridevo di fronte ad alcune ricette di alcuni blog dove, usando la gomma arabica o l'adragante per formare gel si diceva che non essendo emulsionanti, in realtà il gel era un modo per ottenere per esempio delle soluzioni rinfrescanti o solo ad effetto tensore.
Le due gomme sopra citate sono degli emulsionanti a tutti gli effetti avendo ognuna di esse un valore HLB! Quindi sono queste le cose da smentire e sfatare una volta per tutte. Il nostro compito sarà quello di raccogliere tutti questi dati e magari alla fine del lavoro creare dei topic adeguati con tabelle, indicazioni all'uso e risultati!!!

Avatar utente
Flavia
Messaggi: 910
Iscritto il: 30/09/2012, 7:27
Località: Latina
Contatta:

Re: EMULSIONANTI IDROFILI E LIPOFILI: COME UTILIZZARLI?

Messaggio da Flavia »

Ho trovato un pdf molto carino. Leggetelo perchè è semplice e interessante! QUI

Partendo dal Test C a pagina 2che riporto qui sotto, ho deciso di fare un'altro esperimento
Per cui il mio prossimo esperimento, sarà questo:

Test F
Fase A
Acqua 80
Metiglucosio Sesquistearato 2,12
Alcol Cetilico 0,45
Fase B
Olio di Girasole 13,64
Burro di Cacao 1,82
Metiglucosio Sesquistearato 1,06
Alcol Cetilico 0,90

Eccomi con Foto e riflessioni!!!! Crema soffice, compatta, ben emulsionata! Mi piace molto come il test C ed E. Scia bianca appena visibile con crema ancora calda! Con crema fredda zero scia bianca. Ricordo che nei miei test effettuo solo tre rotazioni sul braccio per spalmare la crema!

Immagine
Ultima modifica di Flavia il 14/03/2013, 8:08, modificato 3 volte in totale.
*** "la bella di mamma" ha cambiato nome in Flavia! Così non mi chiamate più "la bella" per abbreviare :-P ***
Il mio Blog: Principesse allo specchio

Avatar utente
quana
.::Moderatrice::.
.::Moderatrice::.
Messaggi: 2400
Iscritto il: 11/01/2012, 15:30
Località: Vignola Modena

Re: EMULSIONANTI IDROFILI E LIPOFILI: COME UTILIZZARLI?

Messaggio da quana »

Ciao a tutti...

Allora voglio condividere con voi la mia esperienza anche se non tanto positiva....
Come già ho detto qualche post prima nel forum polacco quelli più esperti calcolano il loro HLb per fare emulsione....e la cosa non mi era nuova....
Fanno svariate cose diverse di quelle che di solito siamo abituate fare per esempio emulsionano le creme muovendo la bottiglia mi sembra che ho letto da qualche parte questo metodo di emulsionare...

Comunque di solito tendono avere due emulsionati uno con il basso HLB-lipo
e uno con alto HLB_idro e poi fanno i calcolo di HLB del emulsione

Si basano sulla Regola di Bancroft afferma che: "La fase in cui un emulsionante è più solubile costituisce la fase continua", dove la fase continua è il mezzo disperdente la fase discreta. Ciò significa che un emulsionante tende a promuovere la dispersione della fase in cui esso è meno solubile; ad esempio, le proteine sono maggiormente solubili in acqua piuttosto che in olio e quindi tendono a promuovere emulsioni olio in acqua.



Comunque tornando a miei esperimenti finiti male ....io ho provato qualche ricetta polacca ma le emulsioni venivano troppo liquide....
Incuriosita dalla vostra ricerca ho rifatto la mia vecchia ricetta del latte detergente:
eccola:
acqua-75.1g
glicerina-4g
Fase B
oli-10g
burro di karitè-1.5g
burro mango-1g
cetearyl alcohol-1g
metilglucosio sesquistearato-3g
fase C
attivi 3.5g
latte bellissimo non liquido consistenza della panna montata diciamo
peccato che non ho le foto...

la stessa ricetta:
Ma metilglucosio sesquistearato in fase acquosa portata a 80°C
Mi è venuto latte spray... non riesco utilizzarlo come latte detergente...

Tutte due frullate con trapanino modificato con tripala da motoscafo...
Questa ricetta fatta cosi per me è bocciata...
Scia bianca tanta... per essere crema-spray.... :devill:
Emulsione perfetta questo sicuramente...ma viscosità e scia bianca mi danno troppo da fare... :(
Come possibile che mi è venuta una cosa cosi diversa????? rispetto alla vecchia ricetta :?
Cosa va migliorato?
Cosa ne pensate?
Volevo anche saper ma voi sapete calcolare la HLB della emulsione? Calcolare le proporzioni tra emulsionante lipo e idro?
c'è si trovano tutte le regoline ma qualcuna ha il metodo semplificato per fare tutti questi calcoli?

Avatar utente
Lalla
Messaggi: 2316
Iscritto il: 21/09/2011, 13:19
Località: Gaiole in Chianti
Contatta:

Re: EMULSIONANTI IDROFILI E LIPOFILI: COME UTILIZZARLI?

Messaggio da Lalla »

Ciao Quana
anche io cercavo una formula semplificata per calcolare l'HLB totale che vogliamo ottenere in base alla crema da emulsionare.
La fluidità si corregge tranquillamente con l'aggiunta di un buon addensante. Per quanto riguarda la scia hai provato a scaldare a lungo le due fasi dove hai sciolto gli emulsionanti, specialmente quello idrofilo????

Avatar utente
quana
.::Moderatrice::.
.::Moderatrice::.
Messaggi: 2400
Iscritto il: 11/01/2012, 15:30
Località: Vignola Modena

Re: EMULSIONANTI IDROFILI E LIPOFILI: COME UTILIZZARLI?

Messaggio da quana »

Lala ho scaldato abbastanza...prossima volta proverò scaldare di più.....

Lala ma come faccio aggiungere altri adensanti visto che nella formula ho già 0.4g di xantana....mattere ancora di più secondo me effetto sulla pelle non sarà molto piacevole.... :(
E per questo motivo mi sono meravigliata che è venuto il latte-spray perchè contenendo già il adensante doveva venire un pò più densa...
Domani metto le foto cosi vi rendete il conto come è venuto...

Comunque sto cercando il modo più semplice per calolare HLb che non semplice per niente :?

Avatar utente
Lalla
Messaggi: 2316
Iscritto il: 21/09/2011, 13:19
Località: Gaiole in Chianti
Contatta:

Re: EMULSIONANTI IDROFILI E LIPOFILI: COME UTILIZZARLI?

Messaggio da Lalla »

Infatti la xantana con questo metodo rimane molto fluida anche a me per cui penso che ci voglia una gomma diversa come l'arabica o l'adragante oppure meglio ancora il sodio alginato. Ma ho notato che anche un pò di alcol cetilico funziona benissimo e la cera d'api.
Comunque non disperarti perchè siamo in dirittura di arrivo :-)

Avatar utente
Flavia
Messaggi: 910
Iscritto il: 30/09/2012, 7:27
Località: Latina
Contatta:

Re: EMULSIONANTI IDROFILI E LIPOFILI: COME UTILIZZARLI?

Messaggio da Flavia »

@quana hai visto i miei esperimenti e la mia riflessione sull'uso del gel?
Vai a vedere le foto del Test E dove ho aumentato il cetilico per dare consistenza! La serie di test da A ad E sono stati fatti tutti senza uso di gelificanti!!! :mrgreen:
Puoi fare per noi un'altra prova? Quando avrai tempo ovviamente... Prova a ripetere il test togliendo completamente la xantana ed aumentando invece il cetilico! ;)
*** "la bella di mamma" ha cambiato nome in Flavia! Così non mi chiamate più "la bella" per abbreviare :-P ***
Il mio Blog: Principesse allo specchio

Avatar utente
quana
.::Moderatrice::.
.::Moderatrice::.
Messaggi: 2400
Iscritto il: 11/01/2012, 15:30
Località: Vignola Modena

Re: EMULSIONANTI IDROFILI E LIPOFILI: COME UTILIZZARLI?

Messaggio da quana »

Ok

Avatar utente
Noemina
Messaggi: 11
Iscritto il: 03/03/2013, 15:48
Località: Palestrina Roma

Re: EMULSIONANTI IDROFILI E LIPOFILI: COME UTILIZZARLI?

Messaggio da Noemina »

Oggi meditavo su questo topic, e mi ricordo di aver letto in un noto forum che la famigerata cascata di grassi, che, ahimè, mi ha fatto scervellare agli inizi, serviva per rendere la crema più "accettabile" alla pelle. In parole povere si assumeva che una crema di soli oli leggeri torna in superficie poco dopo l'applicazione, e che invece con una cascata anche di grassi più pesanti la crema viene meglio assorbita. Quando ho letto questa affermazione mi sono rotolata dalle risate. Secondo quanto ho letto in questo topic invece la cascata veniva usata per evitare la scia bianca. Quindi: se io metto gli emulsionanti nella giusta fase, secondo gli esperimenti qui riportati, evito la scia. Ma come vi siete trovati con l'assorbimento? Scusate se dico stupidaggini, o se vado ot, spignatto da poco...chiedo perdono in anticipo :master:

Rispondi
Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite