EMULSIONANTI IDROFILI E LIPOFILI: COME UTILIZZARLI?

LE NOZIONI BASE PER INIZIARE A SPIGNATTARE, GLI ERRORI E LE SOLUZIONI E INFO PER CHI E' ALLE PRIME ARMI

Moderatori: quana, Sara79

Regole del forum
Condividi
Rispondi
Avatar utente
Alyssa77
Messaggi: 6
Iscritto il: 11/03/2013, 12:59
Località: Ceglie Messapica (BR) ma palermitana DOC

Re: EMULSIONANTI IDROFILI E LIPOFILI: COME UTILIZZARLI?

Messaggio da Alyssa77 »

Finalmente oggi sono riuscita a leggere questo interessantissimo post.
Dopo aver parlato per tante ore con Lalla (non tutte in una volta sola :mrgreen: ), non posso che condividere ogni sua parola scritta, visto che anche io da un po' ragiono sugli emulsionanti e sulla causa della odiatissima scia. Ovviamente sono assolutamente concorde con Dario e Simona, a cui vorrei chiedere se per il prossimo esperimento riuscissero ad eliminare del tutto i burri, che comunque fanno sempre da "fattore di consistenza" e quindi funzionali alla stabilità della crema (così come credo lo faccia il gelificante nella fase acquosa).
Per quanto mi riguarda sono stata un attimino incasinata, ma dovrò fare ASSOLUTAMENTE degli esperimenti con altri emulsionanti in mio possesso e che fino ad ora non sono stati utilizzati.
Chiaramente mi baserò su questi fatti fondamentali:
- Emulsionanti nelle fasi corrette;
- Temperature elevate (così come dicevo un paio di giorni fa a Lalla per telefono, mi sono accorta che, in creme tenute un po' di più sul fuoco, la scia è praticamente inesistente);
- Utilizzo di fruste anzichè minipimer.

A La Bella Di Mamma vorrei fare un sacco di complimenti per gli esperimenti a pagina due! :)

P.s.
Da qualche parte avevo letto le % di composizione di alcuni auto-emulsionanti, se la memoria smette di fare cilecca vi posto qui il link! :Yea:
- We are such stuff as dreams are made on; and our little life is rounded with a sleep -
W. Shakespeare


MagicAlchimia - Auto-produzioni Cosmetiche

Avatar utente
Lalla
Messaggi: 2316
Iscritto il: 21/09/2011, 13:19
Località: Gaiole in Chianti
Contatta:

Re: EMULSIONANTI IDROFILI E LIPOFILI: COME UTILIZZARLI?

Messaggio da Lalla »

Noemina ha scritto: Ma come vi siete trovati con l'assorbimento?
L'assorbimento è soggettivo! Ti spiego meglio: io che ho una pelle particolarmente secca posso anche spalmarmi il catrame puro che lo assorbo come fosse pane e nutella quindi, nel mio caso tendo ad usare oli tendenzialmente pesanti e molto nutrienti, ma mi rendo conto che altre persone, invece, hanno una pelle mista o tendenzialmente grassa per cui sopportano poco determinati oli , quindi sono costrette ad utilizzare oli leggeri ed oltretutto in minime percentuali.
Chi ha la pelle mista, secondo me, dovrebbe optare sempre per quegli oli che rimangono asciutti e che non abbiano una gran percentuale di insaponificabile, che influisce notevolmente sul risultato che si vuole ottenere; cioè, il burro di karitè, per esempio è il grasso che in assoluto ha una grande percentuale di insaponificabile per cui è indicatissimo nei casi di pelle secca perchè è notevolmente nutriente, ma se si ha una pelle mista o grassa, il burro di karitè viene "sputato" fuori perchè in questo caso la pelle ha bisogno di un grasso che asciughi e che si avvicini il più possibile al proprio sebo come per esempio l'olio di jojoba o il coco silicone. Non so se ho reso l'idea! Quindi chi "soffre" ipoteticamente di pelle grassa o mista deve idratare, ma non ingrassare la propria pelle a differenza di chi si trova al netto opposto, che oltre che idratare deve anche nutrire abbondantemente!

Alyssa speriamo che la tua memoria ritorni presto in perfetta forma perchè lo sai che conto molto su di te.

Avatar utente
Noemina
Messaggi: 11
Iscritto il: 03/03/2013, 15:48
Località: Palestrina Roma

Re: EMULSIONANTI IDROFILI E LIPOFILI: COME UTILIZZARLI?

Messaggio da Noemina »

Grazie Lalla della tua risposta. Invidio la tua pelle non grassa!. Effettivamente la mia preoccupazione è dovuta al fatto che ho una pelle mista. Proprio per questo mi interessa poter fare a meno della maledetta cascata, che prevede anche oli pesanti. Se potessi farne a meno, mi piacerebbe usare solo oli leggeri, o massimo medi. ma hai ragione tu. È soggettivo l'assorbimento. Non mi resta che sperimentare utilizzando solo oli leggeri e emulsionanti in giusta fase! Appena ho tempo lo farò. Se qualcuno con pelle come la mia ci proverà mi piacerebbe un confronto.
Apriamo un nuovo topic: liberiamo le spignattatrici dalla cascata!!! :Yea:

Avatar utente
Flavia
Messaggi: 910
Iscritto il: 30/09/2012, 7:27
Località: Latina
Contatta:

Re: EMULSIONANTI IDROFILI E LIPOFILI: COME UTILIZZARLI?

Messaggio da Flavia »

aahhahahha

Mi raccomando... Fai anche qualche foto se ti è possibile! Rimarrà più impressa nella mente la tua esperienza!
*** "la bella di mamma" ha cambiato nome in Flavia! Così non mi chiamate più "la bella" per abbreviare :-P ***
Il mio Blog: Principesse allo specchio

Avatar utente
Lalla
Messaggi: 2316
Iscritto il: 21/09/2011, 13:19
Località: Gaiole in Chianti
Contatta:

Re: EMULSIONANTI IDROFILI E LIPOFILI: COME UTILIZZARLI?

Messaggio da Lalla »

Noemina potresti sempre fare un piccolo esperimento, magari con un solo olio come ho fatto io (che ho usato olio d'oliva). Basati più o meno sulla tabella degli oli che ho inserito in uno dei commenti di questo topic dove è indicato l'HLB richiesto! Quindi poi emulsioni solo acqua, un olio ed emulsionante e fai la prova!

Avatar utente
Noemina
Messaggi: 11
Iscritto il: 03/03/2013, 15:48
Località: Palestrina Roma

Re: EMULSIONANTI IDROFILI E LIPOFILI: COME UTILIZZARLI?

Messaggio da Noemina »

Si Lalla, pensavo di fare proprio così, con un olio non pesante. Vi faccio sapere il risultato...

Avatar utente
Lalla
Messaggi: 2316
Iscritto il: 21/09/2011, 13:19
Località: Gaiole in Chianti
Contatta:

Re: EMULSIONANTI IDROFILI E LIPOFILI: COME UTILIZZARLI?

Messaggio da Lalla »

bravissima
non vedo l'ora di avere notizie sul tuo esperimento ;-)

Avatar utente
Alyssa77
Messaggi: 6
Iscritto il: 11/03/2013, 12:59
Località: Ceglie Messapica (BR) ma palermitana DOC

Re: EMULSIONANTI IDROFILI E LIPOFILI: COME UTILIZZARLI?

Messaggio da Alyssa77 »

Lalla ha scritto: Chi ha la pelle mista, secondo me, dovrebbe optare sempre per quegli oli che rimangono asciutti e che non abbiano una gran percentuale di insaponificabile, che influisce notevolmente sul risultato che si vuole ottenere; cioè, il burro di karitè, per esempio è il grasso che in assoluto ha una grande percentuale di insaponificabile per cui è indicatissimo nei casi di pelle secca perchè è notevolmente nutriente, ma se si ha una pelle mista o grassa, il burro di karitè viene "sputato" fuori perchè in questo caso la pelle ha bisogno di un grasso che asciughi e che si avvicini il più possibile al proprio sebo come per esempio l'olio di jojoba o il coco silicone. Non so se ho reso l'idea!
In sostanza, come dovrebbe essere quando formuliamo, dobbiamo scegliere oli che abbiano nella loro composizione % di acido linoleico maggiore rispetto all'acido oleico: tipo il jojoba (che poi è una cera liquida), cartamo, enotera, rosa mosqueta, vinaccioli, germe di grano, girasole, ecc...
Il coco-silicone è più un emolliente (visto che anche lui deriva dal cocco) e lo vedrei più come un "agente di texture", più che come funzionale al nostro scopo.
Chiaramente, chi ha la pelle secca, dovrebbe fare l'esatto contrario ed utilizzare oli come oliva, albicocca, nocciola, mandorle, ecc...
Lalla ha scritto:Alyssa speriamo che la tua memoria ritorni presto in perfetta forma perchè lo sai che conto molto su di te.
Mannaggia a me... quando fai 3000 ricerche questo è il risultato! Poi, ci si mette pure la vecchiaia :rimba:
- We are such stuff as dreams are made on; and our little life is rounded with a sleep -
W. Shakespeare


MagicAlchimia - Auto-produzioni Cosmetiche

Avatar utente
Lalla
Messaggi: 2316
Iscritto il: 21/09/2011, 13:19
Località: Gaiole in Chianti
Contatta:

Re: EMULSIONANTI IDROFILI E LIPOFILI: COME UTILIZZARLI?

Messaggio da Lalla »

Brava Alyssa hai reso perfettamente l'idea. Infatti quando mi è capitato di emulsionare oli leggeri, nonostante le mie cold cream modificate, ho ottenuto dei risultati poco soddisfacenti sulla mia pelle poichè la crema non solo si asciugava subito, e questo se vogliamo è positivo, ma dopo un paio d'ore avevo la necessità di rimetterla...ciò che invece non accade quando uso olio d'oliva, avocado, albicocche cotone ecc. che mi permettono di spalmare la crema una sola volta al giorno.

Avatar utente
Flavia
Messaggi: 910
Iscritto il: 30/09/2012, 7:27
Località: Latina
Contatta:

Re: EMULSIONANTI IDROFILI E LIPOFILI: COME UTILIZZARLI?

Messaggio da Flavia »

Ho un nuovo quisito. Avevo una crema molto ricca ma che faceva una scia bianca spaventosa. Oggi, dopo un lungo bagno, ho messo un tonico alla lavanda, camomilla e calendula su tutto il corpo con ph 4,5. Ho aspettato un attimo che si asciugasse e poi ho messo la crema che dicevo... Scia bianca quasi inesistente! Sono rimasta motlo perplessa perchè la mia pelle assorbiva meglio la crema senza creare quel fastidioso attrito che genera la scia bianca. Che ne pensate!? È il caso di fare un paio di test anche sul ph?
*** "la bella di mamma" ha cambiato nome in Flavia! Così non mi chiamate più "la bella" per abbreviare :-P ***
Il mio Blog: Principesse allo specchio

Rispondi
Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite