COLTIVAZIONE PIANTE CARNIVORE - DIONAEA MUSCIPULA

LE NOSTRE PIANTE DA SPIGNATTO O ORNAMENTALI

Moderatore: ceramica

Regole del forum
Condividi
Avatar utente
Amelia La Strega
.:|Site Admin|:.
.:|Site Admin|:.
Messaggi: 7188
Iscritto il: 12/06/2011, 11:23
Località: Labico ROMA

COLTIVAZIONE PIANTE CARNIVORE - DIONAEA MUSCIPULA

Messaggio da Amelia La Strega »

Cercherò brevemente di raccontarvi come coltivare le piante carnivore. Le mie informazioni saranno un concentrato di quello che so e che applico nella coltivazione delle mie piante.
Per approfondimenti o maggiori informazioni specifiche chiedete pure. In oltre vi consiglierò alcuni link molto interessanti che sono stati sicuramente utilissimi per me.

Immagine

Immagine

DIONAEA MUSCIPULA

La Dionaea Muscipula (si pronuncia Dionea) è la pianta più famosa tra le carnivore. Si trova facilmente nei vivai e nei negozi di fiori e anche il prezzo è accessibile.
E' la più famosa perché il suo aspetto richiama fortemente il suo essere carnivora. Le sue foglie infatti, chiamate trappole, hanno lo scopo di imprigionare insetti (ma non solo.. anche topini e lucertole in casi di trappole abbastanza grandi, ma non è il nostro caso ;) ) con l'unico obbiettivo di reperire l'azoto non presente nel loro substrato (il terreno di coltivazione in parole povere).

E' una pianta erbacea, perenne, e da adulta le sue foglie raggiungono anche i 14-15 cm di altezza totali (tra foglia e trappola). Le trappole invece raggiungono i 2-3 cm.

Esposizione:
è una pianta perenne. Ama il sole diretto tutto il giorno, anzi, è con il sole pieno che raggiunge quel bel colore rosso delle trappole (tranne una specie particolare che è totalmente verde). Anche in inverno va tenuta all'aperto perché non teme il freddo. A seconda delle stagioni però è importante conoscere alcune cose sulle innaffiature, ma le vedremo più tardi.

Substrato:
la Dionaea non va coltivata in comune terriccio. Queste piante infatti crescono in zone paludose, molto umide, con acqua ferma e acida, come ad esempio nelle torbiere, quindi il loro substrato di coltivazione deve essere composto da torba acida di sfagno mista a perlite per favorire il massimo drenaggio e non soffocare le radici, molto piccole e delicate.

Acqua:
discorso molto importante è quello dell'acqua per le dionaee. Questa infatti deve rispondere a delle caratteristiche specifiche perché queste le carnivore sono molto delicate.
L'acqua quindi dovrà essere povera di calcio, inquinamento o cloro, quindi è da scartare la comune acqua di rubinetto.
Va benissimo l’acqua demineralizzata (quella per gli spignatti), l’acqua da osmosi, quella che esce dai condizionatori, quella in bottiglia con il minimo di residuo fisso e quella piovana (a patto però che non sia della prima pioggia).
Alcune delle acque che ho consigliato sono però una spesa importante da affrontare, a meno che non si abbia una sola pianta.
Ecco in genere quello che faccio io, in base all’ordine di importanza e praticità.
- normalmente raccolgo l’acqua piovana e la conservo in un fusto di plastica tappato, di quelli per il vino. Nel mio caso era nuovo, ma se voi ne avete uno usato va bene, basta lavarlo accuratamente.
- uso l’acqua demineralizzata in caso sia stata una stagione poco piovosa.
- mi faccio l’acqua distillata in casa, grazie al distillatore casalingo di Lalla.
- in casi estremi, ma solo quando non ho alternative, riempio un secchio pulito con acqua del rubinetto e la lascio ferma a decantare per parecchie ore all’ombra. In questo modo il coloro evapora, il calcio si deposita sul fondo e poi la uso. Non è il massimo, ma a mali estremi..
Ovviamente l’acqua la prendo con un mestolone senza agitarla troppo o andare troppo a fondo. Quella sul fondo, una decina di centimetri, la scarto perché contiene il calcio depositato.

Irrigazioni:
La Dionaea, come tutte le carnivore, non va innaffiata come le classiche piante.
Lei infatti, vivendo nelle zone paludose ha il substrato sempre bello zuppo di acqua. L'unico modo per garantirle questo è mettere il vaso dove è sistemata la pianta (che deve avere i classici buchi sul fondo) dentro un'altro contenitore a bordi alti pieno d'acqua. In questo modo la torba del vaso è sempre ricca di acqua e la vostra pianta starà benone. l'unica accortezza che dovrete avere è di rimboccare sempre l'acqua prima che finisca.Tutto questo d'estate.
In inverno invece la pianta va irrigata da sopra mantenendo la torba sempre bagnata, ma evitando di riempire la ciotola, per evitare che l'acqua geli e uccida le radici.
In questo modo il gelo e anche la neve non creeranno nessun danno alla vostra pianta carnivora.

Scegliere la nostra Dionaea:
Appena acquistate una pianta in un vivaio sicuramente, a meno che non sia un vivaio altamente specializzato in carnivore, non starà benone. Probabilmente non starà al sole e quasi certamente la avranno innaffiata con acqua sbagliata e nel modo sbagliato. Scegliete quella bella ricca di foglie sane. Provate a passare il dito delicatamente in una trappola (tranquille non è pericoloso) per vedere se la trappola si chiude o no. Molto probabilmente non si chiuderà a causa delle cattive condizioni della pianta, ma non è grave, si può recuperare. Se si chiude è segno buono, vuol dire che la pianta è nel vivaio da poco tempo.
Appena portata a casa versate delicatamente, ma abbondantemente dell'acqua (quella giusta per lei ;) ) sul substrato. In questo modo laverete la torba dai sali in eccesso delle precedenti e sbagliate irrigazioni, e poi mettetela finalmente al sole seguendo le indicazioni descritte in "Irrigazioni". Se è estate in una settimana la pianta si riprenderà e nell'arco di un mese non la riconoscerete più :mrgreen:

Regole per una facile e stupenda coltivazione:
- Non far scattare inutilmente le trappole solo per guardarle chiudersi. La pianta per fare questo consuma energia e poi in questo modo si accorcerebbe la vita dell trappole.
- Non "imboccare" le trappole, ne con insetti ne con carne macinata o altro. La pianta rischierebbe un danno grave se troppo nutrita. Lei e perfettamente in grado di cacciare da sola.
- Non teme freddo e gelo, ma in caso di grandinate proteggetela spostandola in un luogo coperto, per poi rimetterla al sole quando il pericolo sarà passato.
- Non concimatela. E' una pianta delicata e il concime a lei è dannoso.
- In caso di attacchi di parassiti non spruzzatele veleni per il motivo scritto sopra, ma armatevi di santa pazienza ed eliminateli con cotto-fioc e alcool.


Questi testi sono scritti di mio pugno. Ho tralasciato ne nozioni botaniche perché al momento non sono indispensabili.
Continua....

Avatar utente
sara255
Messaggi: 370
Iscritto il: 06/10/2011, 15:37
Località: Padova-Venezia

Re: COLTIVAZIONE PIANTE CARNIVORE - DIONAEA MUSCIPULA

Messaggio da sara255 »

Immagine Ti adoro!!! :master: :master: Prendo appunti!!
"Il mondo è un libro, chi non viaggia legge solo una pagina"

Avatar utente
roby_89
Messaggi: 1734
Iscritto il: 30/10/2011, 9:47
Località: prov Bari

Re: COLTIVAZIONE PIANTE CARNIVORE - DIONAEA MUSCIPULA

Messaggio da roby_89 »

Amelia continua a illuminarci con i tuoi consigli! siamo curiose e prendiamo appunti! :P
RobY

Avatar utente
Pamela
Messaggi: 601
Iscritto il: 04/11/2011, 12:05
Località: Lecce

Re: COLTIVAZIONE PIANTE CARNIVORE - DIONAEA MUSCIPULA

Messaggio da Pamela »

Non sono esperta di piante carnivore, per cui sono andata a cercare la foto della Dionaea Muscipula: è stupenda!!!

Immagine
Se vuoi sapere com'è un uomo, guarda bene come tratta i suoi inferiori, non i suoi pari.
Joanne Kathleen Rowling

Avatar utente
Amelia La Strega
.:|Site Admin|:.
.:|Site Admin|:.
Messaggi: 7188
Iscritto il: 12/06/2011, 11:23
Località: Labico ROMA

Re: COLTIVAZIONE PIANTE CARNIVORE - DIONAEA MUSCIPULA

Messaggio da Amelia La Strega »

Quella dovrebbe essere la Dionea green dragon, una delle tante varietà :mrgreen:

Avatar utente
Amelia La Strega
.:|Site Admin|:.
.:|Site Admin|:.
Messaggi: 7188
Iscritto il: 12/06/2011, 11:23
Località: Labico ROMA

Re: COLTIVAZIONE PIANTE CARNIVORE - DIONAEA MUSCIPULA

Messaggio da Amelia La Strega »

Ho fatto delle aggiunte.. a breve anche alcune curiosità che rendono questa pianta ancora più affascinante ;)

Avatar utente
sara255
Messaggi: 370
Iscritto il: 06/10/2011, 15:37
Località: Padova-Venezia

Re: COLTIVAZIONE PIANTE CARNIVORE - DIONAEA MUSCIPULA

Messaggio da sara255 »

Qual' è il momento miglior per portarle a casa? le vendono soprattutto d'estate...ma dovrei aspettare troppi mesi :)
"Il mondo è un libro, chi non viaggia legge solo una pagina"

Avatar utente
littlemy
Messaggi: 103
Iscritto il: 01/12/2011, 20:18
Località: Messina

Re: COLTIVAZIONE PIANTE CARNIVORE - DIONAEA MUSCIPULA

Messaggio da littlemy »

le adoro *__* le mie preferite sono le sarracenie!! poi ho qualche nephentes, con le dionee non vado troppo d'accordo XD

Avatar utente
Amelia La Strega
.:|Site Admin|:.
.:|Site Admin|:.
Messaggi: 7188
Iscritto il: 12/06/2011, 11:23
Località: Labico ROMA

Re: COLTIVAZIONE PIANTE CARNIVORE - DIONAEA MUSCIPULA

Messaggio da Amelia La Strega »

sara255 ha scritto:Qual' è il momento miglior per portarle a casa? le vendono soprattutto d'estate...ma dovrei aspettare troppi mesi :)

Dalle mie parti le vendono anche adesso.
Il periodo migliore per chi è alle prime armi è senz'altro la primavera, ma non significa che se la prendi adesso muore per forza. Basta solo essere un po' più attente, tutto quà! ;)

Avatar utente
AmminaSperduta
Messaggi: 61
Iscritto il: 30/12/2011, 11:22
Località: Bologna

Re: COLTIVAZIONE PIANTE CARNIVORE - DIONAEA MUSCIPULA

Messaggio da AmminaSperduta »

Io ho qualche seme... ho provato a piantarla quest'estate ma ahimé presa da mille altre piante e interessi la Dionaea (o meglio il suo seme) è stato trascurato e non ha mai visto la luce del sole. Ancor ora ignoro il motivo per cui non sia mai nata :( Mi avete fatto venir voglia di fare ricerche in merito...
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine

Rispondi
Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite